Visualizzazione post con etichetta mandorle. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta mandorle. Mostra tutti i post

Craker integrali

Gli ultimi giorni non saranno certo giorni da ricordare, o forse sì. Quella telefonata che non vorresti mai ricevere, la corsa in macchina mentre provi a stare tranquilla, mentre pensi che tutto andrà bene, che tutto deve andare bene. L'ambulanza, l'ospedale e lui piccolo e impaurito che cerca di stare immobile e di  non piangere mentre gli mettono sei punti di sutura in testa...un pezzetto di costruzioni, un piccolo e trasparente pezzetto di costruzioni sul pavimento e in un attimo Carlo è a terra con una bella ferita alla testa. Sei stato bravo gli dicono i medici e io penso al perchè non riesce mai a stare fermo, sempre a correre, sempre....
Perchè lo scrivo qui? Perchè forse un giorno rileggendo queste righe ripenserò a quello che è accaduto, alla fortuna che ho avuto, a chi da lassù lo protegge e lo accompagna sempre.
E questi crakers? Questi li avevo preparati qualche giorno prima che succedesse tutto questo, incuriosita dalla ricetta del contest di Re-Cake 2.0. Le foto erano rimaste lì nella macchina fotografica ma sono ancora in tempo per partecipare ed eccoli qui, i miei crakers.
Ho seguito la ricetta originale apportando solo una piccola variazione: al posto dei semi di zucca (che non avevo) ho messo dei pistacchi leggermente tostati ed ho usato le mandorle al posto delle noci.



Ingredienti

  • 200 g farina 00
  • 80 g farina integrale
  • 2 cucchiaini da caffè bicarbonato (rasi)
  • 1 cucchiaino sale
  • 200 g yogurt intero o magro
  • 200 ml latte
  • 20 g dark brown soft sugar o zucchero di canna
  • 40 g miele
  • 80 g uva sultanina
  • 40 g mandorle
  • 40 g pistacchi
  • 30 g sesamo
  • 30 g semi di lino
  • 2 cucchiai rosmarino fresco tritato 

Procedimento

  1. Accendete il forno a 180° e rivestite di carta forno due stampi da cake piccoli, da 10 x 20 cm circa (potete anche usare quelli usa e getta).
  2. Mettete l’uvetta in una ciotola e ricopritela d’acqua per farla rinvenire.
  3. Mescolate in una brocca lo yogurt e il latte, aggiungete lo zucchero e il miele e fateli sciogliere bene.
  4. Mettete in una ciotola capiente le farine, il bicarbonato e il sale, e mescolate con una frusta a mano. Aggiungete le noci spezzettate grossolanamente a mano, i semi di zucca, di lino e di sesamo e infine il rosmarino tritato e l’uvetta ben strizzata.
  5. Aggiungete il mix di latte e yogurt e mescolate col cucchiaio. Non dovete impastare ma mescolare rapidamente, poiché si tratta di un soda bread e il bicarbonato inizia ad agire appena entra in contatto con i liquidi.
  6. Suddividete il composto nei due stampi, livellate con un cucchiaio e infornate subito. Fate cuocere per 35-40 minuti, o finché i pani sono ben cotti.
  7. Sformateli, lasciateli raffreddare su una gratella, poi copriteli con la stagnola e metteteli in frigorifero per almeno un’ora (ma anche fino al giorno, dopo se vi fa comodo). Devono essere molto freddi e compatti per poter essere tagliati a fettine sottili di 3 millimetri.
  8. Riaccendete il forno a 200° e fateli tostare 5 minuti per lato, finché non diventano di un bel color bronzo.
  9. Non fateli bruciacchiare, devono essere ancora leggermente morbidi quando li tirate fuori dal forno, finiranno di asciugarsi all’aria. Sfornateli e fateli raffreddare completamente su una gratella. Quando saranno ben freddi, conservateli in un barattolo a chiusura ermetica.
     
     
     
     
    Io li ho provati con formaggio spalmabile o con la marmellata...e sono davvero buonissimi!!! Unico problema: creano dipendenza!!! 




    Con questa versione dei craker integrali partecipo al contest del mese di Gennaio di Re-Cake 2.0, vi lascio la locandina e soprattutto l'invito a provarli....


    Locandina Re-Cake Cracker


Crumble alle mandorle

Una cosa sfiziosa da sgranocchiare? Un modo semplice per consumare gli albumi avanzati? Un dolcetto  senza glutine, senza lattosio e senza sensi di colpa? Una ricetta con soli 3 ingredienti?
Tutto questo è il crumble alle mandorle...da provare!!!



INGREDIENTI

Albumi 300 g
Zucchero semolato 600 g
Mandorle (o altra frutta secca) 150 g

PROCEDIMENTO

Montare gli albumi con lo zucchero fino ad ottenere una meringa consistente. Aggiungere le mandorle, mescolare bene e stendere il composto in una teglia ricoperta di carta forno.  Cuocere in forno a 140°C per circa 70-80 minuti. A metà cottura girare il composto che si spezzerà in grosse briciole formando il crumble. Continuare la cottura finchè risulta completamente asciutto e bene dorato.



Anche questa scatolina a forma di fettina di torta l'ho fatta io. La trovo troppo carina!!!


Torta di mele con mandorle e bergamotto

La torta di mele è per me il confort food per eccellenza, qui sul blog non so più quante versioni ce ne sono ma, nonostante ciò, continuo sempre a provare nuove varianti. Questa è molto particolare, fatta con mela annurca (tipica della mia regione e proveniente direttamente dal giardino di mio padre!), farina di mandorle e farina di farro, zucchero di canna e qualche goccia di olio essenziale di bergamotto che le conferisce un aroma fresco e avvolgente...



INGREDIENTI

Burro morbido 110 g
Zucchero di canna 150 g
Uova intere 2
Farina 00 110 g
Farina di farro 50 g
Farina di mandorle 50 g
Lievito per dolci 1 cucchiaino
Sale un pizzico
Mele sbucciate e tagliate a dadini 4 piccole
Olio essenziale di bergamotto 4 gocce
Mandorle tagliate grossolanamente 
Confettura di albicocche 2 cucchiai


PREPARAZIONE

Lavorare con le fruste il burro e lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, unire un uovo alla volta e far incorporare bene. Aggiungere le farine, il lievito, il sale e l'olio essenziale di bergamotto. Mescolare bene fino ad ottenere un impasto omogeneo. Infine incorporare le mele. Versare il composto in una teglia del diametro di 20 cm imburrata e infarinata, ricoprire con le mandorle e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 50-60 minuti. Lasciar raffreddare, toglierla dalla teglia e spennellare con confettura di albicocche leggermente scaldata in microonde.



Questa doveva essere la merendina per la scuola per Chiara e Carlo ma è arrivata a stento al giorno dopo!!!




Torta caprese e buon compleanno Gigi!!!

Per oggi avevo mille idee da realizzare, ricette di torte moderne, quelle con tante preparazioni, bignè, dolci francesi...tutto conservato nella mia cartella di posta elettronica. E' vero che non avremmo comunque fatto grandi  festeggiamenti ma almeno un dolce particolare volevo prepararlo...
....e invece niente da fare, un movimento storto e uno strappo alla gamba...e niente, non riesco a stare in piedi.
Così l'unica cosa che sono riuscita a fare è la caprese, a step successivi e su una sola gamba!!!
E va bene così, non importa, so che passerà...intanto noi ti stiamo aspettando con la torta e un piccolo pensierino per te...




Buon compleanno da me, Chiara e Carlo con tutto il nostro amore!!!!


Ah...prima che dimentico...la ricetta è quella che faccio sempre e la trovate qui sul blog!

Torta alle pere, cioccolato e mandorle di Knam

Anche questa settimana ho provato a preparare una torta tratta dal libro di Ernst Knam, la torta alle pere, cioccolato e mandorle. Si tratta di una crostata fatta con pasta frolla, crema al cioccolato (ottenuta mescolando una crema pasticciera con una ganache al cioccolato) e ricoperta di fettine di pera e mandorle....davvero buonissima!
Ma veniamo alle foto e al procedimento...





INGREDIENTI

*Pasta frolla 300g
*Crema pasticciera 250g
*Ganache al cioccolato 250g
2 pere
Mandorle a bastoncino tostate 50g
Gelatina  di albicocche 100g

PASTA FROLLA  (Dosi per circa 900g)

Burro 250g
Zucchero semolato 250g
Uova 100g (circa 2 uova)
Sale 4g
Vaniglia 1 stecca
Lievito in polvere 10g
Farina 00 480g

In una planetaria con il gancio, o a mano, impastare il burro con lo zucchero e la polpa di vaniglia. Quando gli ingredienti saranno amalgamati, unire velocemente le uova, la farina, il lievito e il sale. Appena la farina è incorporata, smettere di impastare. Formare una palla e avvolgere in pellicola riponendo in frigo per almeno 3 ore.
Consigli di Knam: per preparare la pasta frolla tutti gli ingredienti devono essere freddi, soprattutto il burro!


CREMA PASTICCIERA (Dose per circa 500g)

Latte intero fresco 340g
Vaniglia 1 bacca
Tuorlo 80g (circa 4 uova)
Zucchero semolato 60g
Amido di mais 20g
Farina di riso 10g

Versare il latte in una casseruola. Incidere la bacca di vaniglia, estrarre la polpa e michiarla ai tuorli leggermente sbattuti. Mettere il baccello nel latte e scaldare.
Versare lo zucchero nella ciotola con i tuorli e iniziare subito a lavorare (Knam precisa di essere veloci altrimenti lo zucchero "cuoce" i tuorli e la crema risulterà piena di puntini gialli!) 
Quando lo zucchero è perfettamente sciolto, unire in un colpo solo l'amido e la farina setacciati e amalgamateli. Prima che il latte cominci a bollire, prelevarne qualche cucchiaiata e stemperare il composto.
Quando il latte bolle, eliminare la vaniglia e aggiungere l'impasto di tuorli e farina. Proseguire la cottura senza smettere di mescolare (per evitare grumi) finchè il composto non sarà denso e cremoso (io ho mescolato per circa 2 minuti).
Lasciar raffreddare la crema in frigo coperta da pellicola che eviterà il formarsi della crosticina sulla superficie.


GANACHE AL CIOCCOLATO (Dosi per circa 500g)

Panna fresca liquida 220ml
Cioccolato fondente 60% 300g

Portate a bollore la panna in un pentolino, quindi  unite il cioccolato tritato o in gocce e amalgamate con una frusta snio a quando la ganache non sarà del tutto emulsionata.



PROCEDIMENTO PER LA PREPARAZIONE DELLA TORTA

Preparate la pasta frolla, la crema pasticciera e la ganache seguendo i procedimenti descritti in precedenza. Mescolare la crema pasticciera con la ganache per ottenere una crema al cioccolato densa e liscia.
Sbucciare le pere, privarle del torsolo e tagliarle  a fettine.
Imburrare una tortiera (io ne ho usata una da 22 cm e sul fondo ho messo un foglio di carta forno per sfornare la torta più agevolmente), foderarla con la pasta frolla spessa 3mm, quindi riempirla fino a tre quarti con la crema. Disporre sopra le fettine di pera.
Cuocere in forno preriscaldato a 175°C per circa 35 minuti. Quando la torta è fredda, lucidarla con la gelatina di albicocche e decorare con una pioggia di mandorle a bastoncino (io non le ho trovate e ho usato quelle a lamelle).


La torta è un regalo per festeggiare l'arrivo di Arwen, la cagnolina di mio fratello, quindi la mangeremo domani...purtroppo! Ma l'aspetto e il profumo sono davvero ottimi!!!

La ricetta è di facile esecuzione e anche abbastanza rapida da fare (ovviamente una volta preparate la pasta frolla, la crema e la ganache). Come altre ricette dello stesso libro, anche questa è spiegata in modo preciso e semplice con vari consigli per non sbagliare.
Per una tortiera da 22 cm, come quella che ho usato io, le dosi sono giuste.


Non vedo l'ora di assaggiarla!!!!!!!!!!!!!!!


Con questa ricetta partecipo al CONTEST-Testa con noi di Cakes Lab Test & Taste 

 
Vuoi entrare nel nostro staff per un mese?


.....e anche al contest "Cioccolato e...pere e mele" di Il micio sazio:

Cioccolato e...

Brutti ma buoni

Dopo aver visto e rivisto gli episodi dell'ultima edizione di Bake Off Italia ho provato anche io a fare i brutti ma buoni...ma con doppia cottura, come severamente raccomandato dal maestro Knam.



La ricetta l'ho presa da qui.
Brutti sono  brutti....anche troppo per me!!! Ma come il loro nome sono davvero buoni, anzi buonissimi. Divorati sia a casa, sia quelli che ho portato in ufficio!!!

News

Flatbread alla griglia!!!

Quattro mesi che non pubblico nulla sul blog, quattro mesi pieni di tante cose, esperienze nuove. impegni crescenti ed un lavoro che non mi ...