Visualizzazione post con etichetta ricotta. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta ricotta. Mostra tutti i post

mercoledì 21 giugno 2017

Cassata in versione moderna

Piccole semisfere di cassata siciliana su dischetti di marquise al cacao. Questi sono i dolcetti che ho preparato per l'onomastico di Gigi...




Per realizzare la ricetta occorre un disco di marquise al cacao (qui sul blog), mentre per la crema di ricotta ho bilanciato io la ricetta.

INGREDIENTI

ricotta di pecora 500 g
zucchero semolato 180 g (anche di più,,,dipende dai gusti)
panna fresca 200 g
cioccolato fondente 70% 100 g
scorza di arancia candita tagliata a cubetti 40 g

PROCEDIMENTO

Setacciare la ricotta, aggiungere lo zucchero e mescolare bene. Montare la panna, incorporarla delicatamente alla ricotta, aggiungere il cioccolato tagliato in scaglie e la scorza d'arancia. Inserire il composto in una sac a poche e riempire delle semisfere di silicone. Coprire con pellicola e mettere in freezer per almeno 8 ore. Intanto preparare la marquise seguendo il procedimento indicato. Con l'aiuto di un coppapasta tagliare dei dischetti di marquise dello stesso diametro delle semisfere. Smodellare la crema di ricotta e poggiarla sui dischetti, decorare a piacere con scorzette d'arancia.





giovedì 2 marzo 2017

Ciambella al farro, ricotta e cannella

In questi ultimo mese invernale ci sta ancora bene un dolce che riscalda la giornata con il sapore rustico della farina di farro e il profumo della cannella. La ricetta è tratta dal blog Ribes e Cannella e, come al solito, l'ho un po' modificata. Il risultato è soddisfacente ma ci sono un paio di cose da migliorare (vedi dopo)...



INGREDIENTI

ricotta 150 g
zucchero di canna 50 g
zucchero semolato 50 g
olio di semi 150 ml
latte 50 ml
uova 4
farina di farro 250 g
fecola 80 g
cannella in polvere 1 cucchiaio
mandorle 1 manciata
uvetta sultanina gialla (golden raisin) 1 manciata
lievito per dolci 1 bustina


PROCEDIMENTO

Mescolare la ricotta con lo zucchero, aggiungere le uova e sbattere il composto. Unire la cannella, l'olio e il latte. Infine incorporare le farine e il lievito e per ultimo aggiungere la frutta secca leggermente infarinata. Versare in uno stampo per ciambella e cuocere a 180°C per 40 minuti.


Come dicevo all'inizio ci sono un paio di cose da rivedere secondo il mio parere: prima di tutto la ciambella non è molto dolce quindi aggiungerei almeno altri 50 g di zucchero e poi forse è meglio spezzare la farina di farro con metà farina 00 per rendere il dolce più soffice.

giovedì 19 gennaio 2017

Crostatine al cacao con crema di ricotta e marmellata di mandarini

Negli ultimi giorni il mio frigo ha iniziato a dare segni di squilibrio e visto che avevo ancora un po' di pasta frolla al cacao surgelata, ho deciso di usarla prima che fosse troppo tardi! Queste crostatine sono quindi il mio dolce del recupero di questa settimana...





La ricetta della frolla è sempre quella del maestro Knam, che trovate qui sul blog, il ripieno è realizzato con marmellata di mandarini (fatta da mio padre!) e una crema di ricotta ottenuta semplicemente setacciando 150 g di ricotta di pecora  e aggiungendo 10 ml di liquore all'arancia, 3 cucchiai abbondanti di zucchero semolato (ovviamente dipende dai gusti, a me non piace troppo dolce) e 40 g di gocce di cioccolato fondente. Ho foderato le tortiere con la pasta, ho steso un sottile strato di marmellata e ho versato la crema di ricotta. Infine ho decorato con strisce di pasta frolla e cotto in forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti.



E sperando che questo brutto tempo finisca, auguro a tutti voi un dolce giovedì!!!

venerdì 4 novembre 2016

Torta pere, ricotta e cioccolato

Come dice Carlo non è venerdì se mamma non fa una torta. Ed è vero, io li ho abituati così, il venerdì c'è sempre un dolce sulla credenza, di solito in bella mostra nell'alzatina dell'IKEA. E' una specie di rito. Poi la mattina del sabato quando facciamo colazione tutti insieme la torta è al centro del tavolo in mezzo a biscotti e cereali. Questo mi da molto l'idea di casa!!!
Visto che la mia amica Clelia mi ha regalato un'intera cassetta di pere, non potevo che preparare un dolce utilizzando questo frutto. Si tratta di una torta a base di ricotta e cioccolato arricchita da fettine di pera e gocce di cioccolato fondente...
La ricetta l' ho presa da qui.





INGREDIENTI

uova 4
farina 00 250 g
cioccolato fondente 100 g
2 pere
1 bustina di lievito per dolci
ricotta di mucca 125 g
zucchero 150 g
gocce di cioccolato q.b.
zucchero di canna 1 cucchiaio
mezzo limone


PROCEDIMENTO
Per prima cosa sciogliere il cioccolato o al microonde per 1 minuto oppure a bagnomaria e lasciarlo raffreddare. Privare le pere della buccia, tagliarle a spicchi e metterle in un piattino, unire il succo del limone e lo zucchero di canna e mescolare. Montare benissimo le uova con lo zucchero almeno 10 minuti, unire la ricotta, e far amalgamare bene gli ingredienti e poi unire la farina poca per volta, aggiungere anche il cioccolato fondente e con una spatola mescolare dal basso verso l’alto ed infine incorporare anche la bustina di lievito.Versare il composto in una tortiera possibilmente dal cerchio apribile, leggermente imburrata e infarinata del diametro di 22 cm , livellare bene ,mettere le pere a raggiera sulla torta e le gocce di cioccolato, infornarla a 170 ° per circa 40/45 minuti.



Buon fine settimana a tutti!!!

martedì 16 agosto 2016

Muffin alla ricotta

Questi muffin li avevo preparati prima di partire per le vacanze, giusto il tempo di fare le foto e...spariti!!! Sono davvero semplicissimi da fare e soprattutto morbidissimi.


INGREDIENTI

Ricotta 375 g
Farina 150 g
Zucchero 150 g
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 bacca di vaniglia

PROCEDIMENTO

Setacciare la ricotta,  montarla con lo zucchero e le uova. Aggiungere gli altri ingredienti (farina e lievito setacciati) e mescolare bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Riempire i pirottini per muffin (circa 3/4 dell'altezza ) e infornare in forno preriscaldato a 180°C per circa 25 minuti.
Lasciar raffreddare e spolverizzare di zucchero a velo.



Praticamente ci vogliono 10 minuti per prepararli, ne vale davvero la pena!!!
In alcuni ho inserito anche un'amarena (barattolo da finire ritrovato durante una delle mie ricognizioni in cucina). Sicuramente saranno ottimi anche con delle gocce di cioccolato che, tra l'altro, non andranno a fondo sostenuto dalla ricotta, proprio come è accaduto alle amarene...


martedì 21 giugno 2016

Una cascata di bignè!!!

E nonostante la stanchezza di questo periodo, la tua richiesta di fare una chiffon cake all'ultimo minuto da portare in ufficio, nonostante tutta la casa da sistemare e i bambini da "sopportare", un dolcetto per oggi non potevo non farlo...oggi che è il tuo onomastico!!! Tantissimi auguri Gigi!!!



Bignè classico seguendo la ricetta del Maestro Di Carlo, semplici e con croqueline al cacao e poi 3 farciture: chantilly alla vaniglia con mirtilli e ribes rosso, ganache al cioccolato fondente con lamponi e cassata (ricotta, scaglie di cioccolato e arancia candita) con granella di pistacchio....



Eh sì, una volta messo in mezzo tutto, a questo punto tanto valeva impegnarsi un po'!!!!



Tantissimi auguri con tutto il cuore da me, Chiara e Carlo!!!

domenica 24 gennaio 2016

Bignè cassata e ganache al cioccolato

E' bello aprire il surgelatore e trovare dei bignè che avevo provato a fare seguendo la ricetta del bignè classico di Di Carlo....è bello soprattutto se hai una cena e pochissimo tempo per preparare un dolcetto! Così per la cena di ieri sera mi è bastata mezz'oretta di lavoro...il tempo di fare una ganache al cioccolato fondente e di preparare nel frattempo il ripieno della cassata a base di ricotta, zucchero, pezzetti di cioccolato e scorza di arancia candita...la mia ovviamente!!!



INGREDIENTI PER IL BIGNE' CLASSICO

125 g acqua
125 g burro
2 g sale
125 g farina 00
225 g uova intere

PROCEDIMENTO

Mettere acqua, burro e sale in una pentola e portare ad ebollizione, unire la farina e cuocere sul fuoco per circa 2 minuti, fin quando l'impasto si stacca dal fondo. Mettere il composto in planetaria con la foglia e unire un uovo per volta, facendo assorbire bene di volta in volta. Quando il composto diventa liscio, cremoso  e stabile metterlo in una sac a poche con bocchetta lisccia (numero 8) e formare i bignè direttamente sulla teglia imburrata (io ho usato lo staccante spray) senza carta forno.
Cuocere a 200° C in forno ventilato per circa 15 minuti.



Con questa dose vengono tantissimi bignè....ecco perchè poi li ho congelati!!!
Nella foto quelli classici sono farciti con ganache al cioccolato fondente e quelli scuri (ottenuti mettendo prima della cottura dei dischetti di croqueline al cacao) sono riempiti con il ripieno della cassata.


Dopo tanti tentativi con la pasta bignè questo per me è davvero un grandissimo risultato: si gonfiano tantissimo e sono belli vuoti all'interno...praticamente perfetti!!!

sabato 4 luglio 2015

Torta alla ricotta

Troppo caldo per accendere il forno? Sì, è vero ma io ho un sacco di ricette da voler provare e così ho pensato di preparare questo dolce ieri sera, dopo che i bimbi sono andati a letto, quando in cucina non c'è nessuno...poi chiudo la porta e vado in soggiorno aspettando che il timer del forno mi chiami!


INGREDIENTI

Per la base al cacao
310 g di farina
20 g di cacao amaro
200 g di zucchero
140 g di burro
2 uova
50 g di panna vegetale
½ bustina di lievito
1 pizzico di sale
Per la crema alla ricotta
2 uova
400 g di ricotta
130 g di panna vegetale
50 g di zucchero
scorza di un'arancia
PROCEDIMENTO
Preparare la base della torta montando le uova con lo zucchero fino a che il composto risulti spumoso e bianco, aggiungere il burro fuso raffreddato, la farina, il cacao, il lievito e il sale. Aggiungere per ultima la panna e amalgamare bene per ammorbidire il composto.
Distribuire su un teglia da 22 cm imburrata e infarinata e mettere da parte
Per preparare la crema di ricotta lavorare con le fruste la ricotta, le uova e lo zucchero, aggiungere la panna e la scorza di arancia e amalgamare bene.
Distribuire la crema di ricotta sopra la base e cuocere a 180° per 40-45 minuti
La ricetta l'ho trovato su questo blog davvero molto carino. La cosa particolare di questo dolce, oltre alla doppia consistenza, è che la ricotta si distribuisce da sola in modo diversa su tutta la base la cacao creando delle onde che rendono ogni fetta diversa dall'altra. Bella da vedere e buona da mangiare, molto fresca grazie alla ricotta. E' piaciuta anche ai bambini...merito della base al cacao!

lunedì 16 marzo 2015

Crostata ricotta e amaretti

Di nuovo crostata? Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii....questa settimana il tempo a disposizione è stato davvero pochissimo perché ho realizzato un cake topper di Masha e Orso (a breve le foto!) ma un dolcetto il venerdì non può mancare. Così ho provato questa ricetta suggerita da Clara, la mamma di un amichetto di Carlo, anche lei appassionata di dolci.
E' davvero semplicissima...soprattutto se, come nel mio caso, la pasta frolla era già pronta...residuo di precedenti ricette!




INGREDIENTI
400 g  di pasta frolla
300 g di ricotta
200 g di amaretti tritati finemente
100 g di zucchero 
1 uovo

PROCEDIMENTO
Foderare una teglia con 2/3 della pasta frolla e bucherellarla con la forchetta. Montare la ricotta con le fruste, aggiungere lo zucchero, gli amaretti e l'uovo. Mescolare fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea e versarla sulla frolla. Con la restante pasta formare delle grosse briciole e ricoprire la crostata. Infornare a 190°C per circa 20 minuti.


Ho sempre pensato che gli amaretti fossero dei biscotti "da grandi" ma mi sono stupita quando ho visto che Chiara l'ha mangiata...forse perchè è dolce o perchè lei mangia quasi tutto!!!



venerdì 6 febbraio 2015

Crostata morbida alle mele

Avevo voglia di provare le mele renette che abbiamo comprato ultimamente e così mi sono messa alla ricerca di una ricetta diversa dalla solita torta. Ho trovato una "strana" pasta frolla che tra gli ingredienti riportava la ricotta e che mi ha incuriosito molto.
Con questa pasta, davvero semplicissima da preparare, ho fatto una crostata di mele!!



INGREDIENTI

Per la pasta:
400 g di farina
160 g di zucchero
120 g di burro morbido
150 g di ricotta
1 uovo intero e 4 tuorli
la scorza grattuggiata di un limone
mezza bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale

Per il ripieno:
5 mele renette
100 g di uva passa
succo di limone
cannella
zucchero di canna + zucchero semolato

Per guarnire:
zucchero a velo





PROCEDIMENTO

Mettere nella planetaria tutti gli ingredienti per la frolla e impastare fino ad ottenere un impasto liscio e compatto. Tagliare le mele a fettine, irrorarle con il succo di limone, aggiungere l'uva passa, la cannella e lo zucchero (io ho usato un po' di canna e un po' semolato) fino ad ottenere il grado di dolcezza gradito.
Stendere la pasta in due dischi. Con il primo foderare una teglia per crostata e punzecchiare il fondo con la forchetta. Distribuire l'impasto e ricoprire con l'altro disco che si può intagliare usando una rotellina per dolci in modo da creare un reticolo.
Spolverizzare di zucchero a velo e cuocere  in forno preriscaldato a 200°C per circa 40 minuti.

Questa pasta mi ha davvero stupito perché è molto più morbida della solita pasta frolla e ha una consistenza davvero ottima.
Ho già in mente un'altra ricettina in cui poterla usare....

Ah dimenticavo....ai bambini è piaciuta tantissimo...hanno già chiesto 2 bis...durerà fino a domani?

sabato 12 aprile 2014

Mini crostatine sbriciolate

La crostata sbriciolata è una ricetta tipica del Sannio che ho già sperimentato diverse volte con successo. Questa volta però ho pensato ad una versione mini che oltre a essere buonissima è anche molto carina da presentare.


La ricetta è davvero molto semplice:

INGREDIENTI
Per la frolla:
100 g di zucchero
100 g di burro morbido
300 g di farina
1 bustina lievito
1 bustina vanillina
1 uovo

Per il ripieno:
500 g di ricotta (io ho usato metà di pecora e metà di mucca)
150 g di zucchero
100 g di cioccolato fondente tagliato grossolanamente
1 bicchierino di liquore (io ho usato il rhum)



PROCEDIMENTO

Per la frolla mescolare gli ingredienti asciutti e per ultimo aggiungere l'uovo, mescolare formando delle grosse briciole di impasto. Mettere i 2/3 delle briciole sul fondo di 10 pirottini di carta per crostatine facendo un po' di pressione affinchè l'impasto si compatti (ma non eccessivamente).  Lavorare la ricotta con lo zucchero e il liquore e qunado è diventata cremosa aggiungere il cioccolato. Ricoprire il fondo delle crostatine con la ricotta e cospargere con le rimanenti briciole ricoprendo tutti i buchini.
Cuocere a 180° per circa 30 min o comunque fino a quando la crosticina diventa dorata.


La consistenza della frolla è ottima, croccante e "sbriciolosa", mentre l'interno con la ricotta ed il cioccolato resta morbido e con un gusto avvolgente.


 Ovviamente si può sostituire il ripieno di ricotta e cioccolato con altre cose tipo marmellata, pezzetti di mela o di pera o crema di nocciole.


Con questa ricetta partecipo al Contest di Il goloso mangiar sano:




banner-risanala

venerdì 4 aprile 2014

Bon bon bianchi e neri...last minute

Questi dolcetti li preparo sempre quando ho poche ore di preavviso per una cena. Sono semplici, golosi e ottimi come fine pasto.

  

Questi sono preparati con amaretti, cioccolato fondente, caffè e cacao. Basta prendere 2 amaretti (quelli piccoli) e passarli per qualche secondo nel caffè zuccherato. Unirli poi con un po' di cioccolato fondente fuso in modo da formare una pallina che poi andrà passata nel cacao (amaro o zuccherato a seconda dei gusti).


E poi ci sono quelli bianchi preparati mescolando 250 g di ricotta (io uso quella di Tramonti, un paesino della costiera amalfitana dove fanno dei formaggi buonissimi!), con 100 g di cocco rapè e 150 g di zucchero semolato.


Quando il composto è ben amalgamato formo delle palline inserendo al centro una mandorla leggermente tostata e infine passo le palline nella farina di cocco.


Di solito i bianchi piacciono anche ai bambini per il loro gusto dolce mentre i neri sono i preferiti di mio marito! In ogni caso sono davvero semplicissimi e messi tutti insieme sono anche molto scenografici.


Con questa ricetta partecipo al contest di Elena e Cinzia "Finger Food dolci e salati"





sabato 22 marzo 2014

Nuvolette di cassata

La Chiffon Cake è una delle mie torte preferite perchè la sua consistenza è così soffice e delicata da sembrare una nuvola. L'ho preparata diverse volte sia semplice (vedi qui) oppure al cacao (vedi qui) ed ogni volta mi sembra sempre più buona!!!
Allora questa volta ho pensato di partire dalla ricetta base e rielaborarla per ottenere dei bellissimi dolcetti finger food e ecco l'idea: dei piccoli dischetti di Chiffon Cake alternati ad una deliziosa crema di ricotta, zucchero, scaglie di cioccolato fondente e scorza di arancia candita che ricordano l'altro mio dolce preferito, ovvero la cassata.


Per la base ho usato la ricetta di Cookaround che riporto di seguito:

INGREDIENTI

5 tuorli + 5 albumi 
300 g di farina 
13 g di lievito per dolci  (io ne ho usati 16, ovvero l'intera bustina)
8 g di cremore tartaro 
300 g di zucchero,
1 pizzico di sale 
125 g di olio di mais 
160 g di acqua 
1 bustina di vanillina 
scorza di 2 limoni grattugiata

PROCEDIMENTO

Riunite nella ciotola dell'impastatrice gli albumi, il cremore tartaro e 100g di zucchero, azionate la macchina dotata di gancio a frusta e lasciate lavorare a velocità sostenuta fino a che gli albumi non siano ben montati.
Mettete da parte il composto ottenuto e procedete con i tuorli.
Riunite nella ciotola dell'impastatrice i tuorli e i 200 g di zucchero rimasti, quindi montateli con il gancio a frusta fino a che diventino chiare e spumose. Unite l'olio al composto con la macchina in funzione al minimo della velocità.Unite il sale, la scorza di due limoni grattugiati ed infine l'acqua azionando la macchina dopo ogni aggiunta per incorporare bene gli ingredienti.
Setacciate la farina insieme al lievito ed alla vanillina e incorporatela alla montata di tuorli mescolando il tutto con un cucchiaio di legno e con un movimento dal basso verso l'alto.
Versate il composto nello stampo da chiffon cake (io ho uno stampo in alluminio ma senza i piedini!) fino a riempirlo a 3/4 della sua capienza.Infornate a 180°C per circa 55 minuti.
Una volta cotta, sfornate la chiffon cake  e fatela raffreddare a testa in giù appoggiando lo stampo sui piedini di cui è dotato (oppure su dei sostegni alternativi...io uso 3 tazzine).
Quando la chiffon cake sarà completamente fredda, passate un coltellino sui bordi e ribaltatela su di un piatto da portata.




Una volta pronta la base della Chiffon Cake, l'ho affettata orizzontalmente ricavando delle fette di circa 1.5 cm di spessore e con un coppapasta circolare ho ricavato tanti dischetti.
A questo punto ho preparato la crema di ricotta:

INGREDIENTI 

250 g di ricotta (io uso la Fuscella Nobile, presidio Slow Food)
150 g di zucchero (ma se volete anche di più a seconda dei gusti)
100 g di cioccolato fondente tagliato in scaglie
50 g di scorza di arancia candita
1 cucchiaio di liquore (io ho usato il maraschino)

PROCEDIMENTO

Setacciare la ricotta, aggiungere lo zucchero e mescolare fino ad ottenre una crema morbida aiutandosi anche con il liquore. Alla fine incorporare il cioccolato e la scorza di arancia.


Infine ho composto il dolce alternando 3 fettine di chiffon cake con 2 strati di crema alla ricotta (messa con la sac a poche). Infine un'abbondante spolverata di zucchero a velo e le nuvolette di cassata sono pronte!!!


Conservate in frigo, il giorno dopo sono ancora più buone perchè la base resta soffice e la crema fredda è davvero deliziosa.

Con questa ricetta partecipo al contest In un sol boccone dei blog La bottega delle dolci tradizioni
Miel & ricotta in collaborazione con Peroni

News

Biscotti ragnetti