sabato 23 settembre 2017

Ciambellone alle nocciole

Sono giorni un po' tristi questi e lo so che un dolce non può fare miracoli ma accendere il forno, impastare gli ingredienti, vedere la torta che lievita e sentirne il profumo mi fa stare meglio. Mi riporta all'idea di casa e di famiglia.
Questa è una ricetta semplice, un dolce da colazione, di quelli che piacciono a me...pochi ingredienti ed è già autunno.




La ricetta è tratta dal blog Colazione da Tizi ma, al posto dell'olio extravergine di oliva ho preferito usare quello di mais per un sapore più delicato.

INGREDIENTI

Farina tipo 1 200 g
Zucchero 200 g
Farina di nocciole 250 g
Uova 3
Latte 120 g
Olio di mais 90 g
Buccia di limone grattugiata 1
Succo di 1/2 limone
Sale 1 pizzico
Lievito per dolci 1 bustina

PROCEDIMENTO

Sbattere le uova con lo zucchero in planetaria fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere latte, olio e succo di limone a filo. Unire le farine, il lievito, il sale e la buccia di limone e amalgamare bene con una spatola. Versare nello stampo e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 35 minuti.



Lo stampo che ho usato è sempre della collezione Nordic Ware....bellissimo!!!
E intanto guardando nelle varie cartelle vedo che ci sono ancora tantissime foto di torte che ho realizzato nell'ultimo periodo e che non ho pubblicato...piano piano lo farò.



domenica 17 settembre 2017

Biscotti da inzuppo!!!

Speravo che per Settembre avrebbero tolto l'impalcatura dei lavori davanti al balcone della mia cucina e invece nulla...i lavori vanno lentamente e quella orribile rete verde resta sempre lì.
Io ero abituata a fotografare dolci e dolcetti sul terrazzo della cucina e ora mi ritrovo a girare per tutta casa in cerca della luce giusta. La luce di Settembre poi è una di quelle che mi piace di più, non potevo perderla...così ho fatto un po' di pulizia e sono riuscita a fotografare questi biscotti da latte...


La ricetta è molto semplice e particolare allo stesso tempo perché il lievito utilizzato non è il solito lievito ma l'ammoniaca per dolci, un lievito che veniva utilizzato molto in passato dalle nonne e che ora è stato quasi dimenticato. Io non lo avevo mai usato ma ho scoperto che rende i biscotti leggerissimi e sicuramente proverò altre ricette....l'unico svantaggio è l'odore un po' fastidioso che sprigiona in cottura ma fortunatamente scompare del tutto una volta che i biscotti si sono raffreddati.
La ricetta è tratta dal blog di Teresa Insero, io ho dimezzato le dosi ma la riporto come da originale:

INGREDIENTI

Farina 00 500 g
Ammoniaca per dolci 10 g
Uova 2 
Tuorli 1
Latte 30 g
Zucchero semolato 150 g
Olio di oliva leggero 100 g (io ho usato olio di mais)
Buccia di limone grattugiata

PROCEDIMENTO

Mettere in planetaria uova, tuorlo, zucchero e olio e mescolare con la frusta K. Aggiungere la buccia di limone e l'ammoniaca sciolta nel latte. Incorporare la farina e impastare velocemente. Stendere l'impasto dello spessore di mezzo centimetro, ritagliare dei rettangoli, incidere con il dorso di una forchetta e cospargere con una miscela di acqua e zucchero. Posizionare sulla placca ricoperta di carta forno ben distanziati perché in cottura crescono molto e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 13 minuti. Sfornare e far raffreddare su una gratella.




Buoni da mangiare anche così, sono ottimi se inzuppati nel cappuccino!!!


mercoledì 6 settembre 2017

Torta ballerina...

Il rosa non è il mio colore preferito ma a questa torta mi sono davvero affezionata. Quando ero bambina non c'era la pasta di zucchero ma se ci fosse stata la mia torta l'avrei scelta proprio come questa...anche se non ho mai fatto danza!!!







E nel prossimo post vi mostro tutti i dettagli della sweet table realizzata per questa Prima Comuione teme danza...

domenica 3 settembre 2017

Torta farfalle Prima Comunione

E non potevo che ricominciare con questa torta, la torta per la Prima Comunione di Martina, l'amica del cuore di Chiara. Proprio per questo doveva essere perfetta, sono stata per giorni sotto osservazione...mentre preparavo le decorazioni, sceglievo i nastri e la montavo ero continuamente monitorata da mia figlia con una domanda ricorrente: E' per Martina? Stai facendo la torta di Martina?....insomma un incubo!!!
Ma proprio per questo l'ho fatta davvero con il cuore, perché rendere felice Martina significava rendere felice anche Chiara.
Ed eccola qui, la torta alta alta di 4 piani con un delicato decoro di farfalle rosa cipria (colore del vestito della festeggiata) e piccoli fiorellini bianchi...








Tantissimi auguri piccola principessa, spero di aver realizzato una piccola parte del tuo sogno.

martedì 29 agosto 2017

Pan brioche al cacao

Ogni tanto devo sperimentare qualche nuovo tipo di brioche ma, visto che la mia ricetta preferita è sempre la stessa con lievito madre (qui sul blog), questa volta sono partita da qui ed ho fatto una piccola variazione sostituendo 40 g di farina con altrettanto cacao amaro...



A volte basta davvero poco per iniziare meglio una giornata un po' così e una fetta di questo pan brioche l'hanno voluta tutti a casa...se poi è spalmata con un po' di marmellata (quella del nonno) è ancora meglio!!!






giovedì 24 agosto 2017

Tarte Infiniment Café di Pierre Hermé

E nonostante tutte le difficoltà di questi giorni eccomi qui con il mio dolce di Pierre Hermé. Quando ho visto il post pubblicato da Pinella Orgiana sul suo blog ho pensato subito che dovevo partecipare a questo contest.
Inutile dire che il premio finale, ovvero un corso con il Maestro Hermé, è un sogno che mi fa quasi paura...ma, al di là di tutto, questo dolce è soprattutto per me.
Perché alla fine io torno sempre tra zucchero e farina e ogni dolce è una scoperta e un'emozione.
Questo poi è davvero sublime....vi presento la mia versione della Tarte Infiniment Cafè in versione monoporzione.







Composizione del dolce

Paté Sucrée Beurrée
Biscuit à la cuillère
Ganache al caffè
Sciroppo al caffè
Crema chantilly al caffè

Dosi per 6 monoporzioni

Paté Sucrée Beurrée
(da realizzare la sera precedente)

Burro a temperatura ambiente 150 g

Zucchero a velo 95 gFarina di mandorle 30 grUova 50 g
baccello di vaniglia ¼
Tuorli 50 g
Zucchero semolato extra fine 35 g
Farina 00 20 g
Zucchero a velo per spolverare
Panna fresca al 35% 70 g
Caffè macinato 7 g
Fior di sale 2 pizzichi
Farina 00  W< 200 150 g

Inserire in planetaria il burro a pezzetti e lavorarlo fino ad ottenere una crema. Aggiungere lo zucchero a velo setacciato, la farina di mandorle, le uova, il sale,  i semini della bacca di vaniglia e in ultimo la farina. Lavorare rapidamente fino ad ottenere una palla. Coprire con pellicola e porre in frigo a riposare.
Il giorno seguente estrarre dal frigo, inserire l’impasto tra due fogli di carta forno e stendere con un matterello cercando di ottenere uno spessore di 2 mm. Riporre in frigo a rassodare. Con un coppapasta di diametro 7 cm coppare dei dischetti e posizionarli su un tappetino di silpat. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 8-10 minuti finchè i dischetti risultano dorati. Estrarre dal forno e lasciar  raffreddare.

Biscuit à la cuillère

Albumi 35 g

Montare i tuorli con 2/3 dello zucchero finchè diventano spumosi. A parte montare gli albumi con lo zucchero rimanente. Con una spatola incorporare la farina setacciata ai tuorli e successivamente gli albumi facendo in modo da non smontare il composto. Mettere la massa in sac a poche e con una bocchetta liscia riempire uno stampo quadrato da 20 cm di lato poggiato su un foglio di carta forno. Spolverare con zucchero a velo.
Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 5 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare.
Servendosi di un coppapasta circolare di diametro 7 cm ritagliare dei dischetti di biscuit.

Ganache al caffè
(da preparare il giorno prima)

Cioccolato bianco da copertura  di ottima qualità 100 g

Spezzettare il cioccolato e metterlo in una ciotola. Portare ad ebollizione la panna e versarvi il caffè macinato. Filtrare immediatamente e versare la panna sul cioccolato. Mescolare bene per farlo sciogliere. Omogeneizzare il composto usando il minipimer.
Versare in stampini di  silicone a forma di semisfera del diametro di 3.5 cm e metter in freezer.
Tenerne da parte una piccola quantità  che servirà per attaccare il biscuit alla base di sablè.

Sciroppo al caffè
Caffè forte 50 g
Acqua 30 g
Zucchero semolato 30 g

Preparare il caffè. Portare ad ebollizione acqua e zucchero per ottenere uno sciroppo. Versare il caffè, mescolare e lasciar raffreddare.

Crema chantilly al caffè
(da preparare il giorno prima)

Panna fresca al 35% 320 g
Gelatina in fogli 2 g
Caffè liofilizzato 1 cucchiaio colmo
Zucchero a velo 60 g

Idratare la gelatina mettendola in acqua fredda. Portare ad ebollizione la panna, aggiungere il caffè, lo zucchero e la gelatina strizzata. Versare in una ciotola, coprire con pellicola a contatto e far raffreddare rapidamente in un bagno di acqua e ghiaccio. Riporre in frigo per l’intera notte.
Estrarre da frigo, montare e, con l’aiuto di una sac a poche, riempire degli stampi di silicone a forma di semisfera. Riporre in frigo a rassodare. Inserire le semisfere di ganache al caffè e riporre in freezer.


 Assemblaggio del dolce

Disporre nel piatto i dischi di sablè, spalmarli con un sottilissimo strato di ganache al caffè. Attaccare i dischi di biscuit e spennellarli con lo sciroppo al caffè. Smodellare le semisfere di crema chantilly con cuore di ganache e poggiarli sopra i dischi di biscuit.
Spolverizzare con cacao amaro.




E qui dopo il taglio....




Grazie Pinella per questa possibilità e in bocca al lupo a tutti!!!!

sabato 19 agosto 2017

Cake pops....al contrario!!!

E per terminare questa serie di post sulla sweet table del diciottesimo compleanno, ci sono anche i cake pops...semplici e raffinati con i fiocchetti che richiamano i colori scelti...



E dopo vari tentativi, finalmente mi sono venuti bene!!! La base l'ho realizzata con la torta biondina (per 30 cake pops è necessaria una dose con 5 uova)  e la confettura di albicocche, mentre la copertura è fatta con i Candy Melts, molto più adatti del cioccolato bianco.




E questo è uno scatto della sweet table completa...


News

Ciambellone alle nocciole