Visualizzazione post con etichetta chiffon cake. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta chiffon cake. Mostra tutti i post

giovedì 6 luglio 2017

Chiffon cake caffè e cardamomo

Ogni tanto la devo fare...la mia è una vera e propria dipendenza!!! Però almeno cerco di fare qualche variazione su tema per non riproporre sempre la classica. E devo dire che questa versione al caffè e cardamomo è piaciuta davvero tanto...



Per prepararla basta seguire la mia supercollaudata ricetta (qui sul blog) con una piccola variazione: preparare un caffè ristretto e mettere in infusione 3 bacche di cardamomo. Lasciar raffreddare e filtrare. Pesare il caffè e aggiungere acqua in modo tale da arrivare al peso totale di 160 g. Aggiungere 2 cucchiai di caffè solubile per rafforzare il gusto di caffè e, secondo i gusti, altri semini di cardamomo pestati al mortaio e passati attraverso un colino a maglia fine.
Per il resto il procedimento è sempre lo stesso!!!



mercoledì 3 maggio 2017

Buon compleanno Chiara!!!

Oggi Chiara compie 9 anni e per la sua festa ha fatto una richiesta molto precisa: "Voglio una Drip Cake tutta fondente!!!". Mai provata prima questa torta...ecco il risultato...




La base della torta è una Molly Cake al cacao del diametro di 20 cm con bagna analcolica alla vaniglia e farcita con 3 strati di ganache al cioccolato fondente (pari peso di panna fresca e cioccolato). Per la copertura ho usato la stessa ganache ma alleggerita con panna fresca montata. Infine per la colata ho usato di nuovo la ganache, rimessa sul fuoco per qualche minuto in modo da renderla liquida ed adatta allo scopo. Le decorazioni sono chips al cioccolato fondente, mikado (sempre fondenti), fragole ricoperte di cioccolato e meringhe al cacao. Insomma più fondente di così davvero non potevo...contenta Chiara??????

E poi ovviamente non poteva mancare un tavolo pieno di dolcetti: brownies, vanilla cupcakes, biscotti cioccolato e arancia, dolcetti al bergamotto, meringhe ai mirtilli su stecco, chiffon cake e piccole ciambelline di pasta frolla decorate con ghiaccia e infilati nelle cannucce dei succhi di frutta....
Magari nei prossimi giorni cerco di scrivere le varie ricette, per ora ecco le foto...








E poi c'era anche un tavolo pieno di stuzzichini salati ma non abbiamo avuto il tempo di fotografarlo, tutto divorato!!!
Tantissimi auguri piccolo tesoro mio, spero che, nonostante tutto, questa sia stata la festa di compleanno che volevi e aspettavi da tempo. Mamma, papà e Carlo ti sono vicini e ti vogliono bene sempre!!!!

domenica 13 novembre 2016

Chiffon Cake stracciatella

Se non si era ancora capito, confermo che la Chiffon Cake è, tra le torte americane, sicuramente la mia preferita. Non so quante volte l'ho preparata e quante ne abbiamo mangiate e, nonostante ciò, non mi stanca mai.
Questa è una variante che non avevo ancora provato: Chiffon Cake stracciatella, ovvero arricchita da scaglie di cioccolato fondente. La particolarità di questa torta sta proprio nel suo impasto molto soffice che non può essere appesantito da ingredienti solidi altrimenti non raggiunge l'altezza desiderata e perde in morbidezza. Ma se il cioccolato viene grattugiato finemente (io ho usato la grattugia per le carote!) il risultato è ottimo  e supergoloso!!!




La ricetta è sempre la stessa, quella che trovate qui sul mio blog, l'unica differenza sta nell'aggiunta di 40 g di cioccolato fondente grattugiato finemente da mettere insieme agli ingredienti secchi (farina e lievito setacciati).



Trooooooooooooppo soffice e troooooooooooooooppo buona!!!


sabato 24 settembre 2016

Chiffon cake 3 strati...cacao, caffè e vaniglia!!!

Ogni tanto il matematico che è in me si risveglia e mi torna utile per fare dolci, come in questo caso: la ricetta di base è sempre la mia supercollaudata ma questa volta ho pensato ad una variazione su tema. Tre stati, uno al cacao, uno al caffè e uno alla vaniglia.
Detto così sembra abbastanza semplice ma ci vuole organizzazione....tanta organizzazione...


INGREDIENTI

6 uova extra-large (o 7 normali)
260 g di farina 00
40 g di cacao
300 g di zucchero semolato
8 g di cremor tartaro
16 g di lievito per dolci
un pizzico di sale
125 g di olio di mais
110 g di acqua
50 g di caffè ristretto
1 bacca di vaniglia

PROCEDIMENTO

Inserire in planetaria gli albumi e iniziare a montare con la frusta, appena iniziano a fare la schiuma versare 100 g di zucchero mescolato con il cremor tartaro e continuare a montare alla massima velocità finché saranno ben fermi. Mettere da parte e procedere con i tuorli.
Inserire i tuorli in planetaria con i restanti 200 g di zucchero e montarli finché diventano chiari e spumosi. Aggiungere il sale. Dividere il composto di tuorli e zucchero in 3 ciotole: nella prima e nella seconda aggiungere 52 g di olio e 55 g di acqua; nella terza inserire 52 g l'olio e il caffè. Riprendere la prima ciotola e incorporare 100 g di farina e 5 lievito ed i semi della bacca di vaniglia. Lo stesso per l'impasto al caffè (tranne la vaniglia), mentre nella terza ciotola aggiungere 60 g di farina, 40 g di cacao e 5 lievito.Infine dividere gli albumi in 3 parti e  incorporarli nei tre impasti mescolando delicatamente dal basso verso l'alto per non far smontare il composto.
Versare nell'apposito stampo di alluminio prima il composto al cacao, poi quello al caffè e infine quello alla vaniglia. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 55 minuti. Controllare che il dolce sia pronto facendo la prova con uno spiedino di legno.
Estrarre dal forno e mettere a raffreddare capovolto.
Quando è completamente freddo staccare dai bordi aiutandosi con un coltellino e  sformare.





Ok, alla fine ho ottenuto un'ottima chiffon cake ma la cucina sembrava un campo di battaglia: 2 ciotole della planetaria, il Bimby, 9 contenitori, 3 bicchieri e 4 spatole da dover lavare ma vuoi mettere la soddisfazione????? So che solo chi ama la pasticceria può capire queste cose!!!
L'unica cosa che mi è dispiaciuta è che ieri pomeriggio il cielo si è rannuvolato proprio mentre dovevo fare le foto...vabbè, sarà per la prossima volta!


sabato 16 luglio 2016

Una torta spaziale!!!

Ed è arrivato il tuo compleanno Carlo!!! E sono già 6 anni....anche se sembri sempre piccolino oggi sono 6 anni di te, dei tuoi sorrisi da furbetto, dei tuoi pianti finti, delle faccine buffe, di tante botte date e prese da Chiara, di tutti i tuoi capricci e i tuoi modi per farti perdonare...
E tra qualche mese andrai già in prima elementare, chissà se farai come all'asilo, se entrerai lì dentro senza voltarti indietro per non vedermi, un bacino prima di girare l'angolo quando nessuno ti osserva e poi via diritto con il tuo zainetto...
...ma veniamo alla torta...come ogni anno hai cambiato idea 200 volte, tra supereroi, mostri, cartoni animati, protagonisti dei videogiochi mi hai fatto impazzire!!! Poi quando finalmente avevamo trovato un accordo mi hai detto: "Mamma la sai fare una torta spaziale?"...Spazialeeeee??? In che senso? "Una torta con i pianeti e con un'astronave grandissima che ha le fiamme!!!"
...ecco io ci ho provato...l'astronave c'è, le fiamme pure, i pianeti? Tutti non ci stavano ma ho messo i principali vicini vicini tipo implosione dell'Universo e alla fine il risultato è questo...





La torta è alta, troppo alta per te e anche quest'anno spegnerai la candelina in piedi sulla sedia con il rischio di cadere ad ogni foto perchè tu fermo non ci sai proprio stare! Ma va bene lo stesso, l'importante è che questa torta ti ha reso felice, che ho realizzato quello che volevi e che tu sei orgoglioso di me: "Mamma sei proprio brava, i pianeti li hai fatti benissimo e dietro all'astronave ci hai messo pure il fuoco!!!!". Ed io sono orgogliosa di te, di come sei e di come stai crescendo!



Auguri piccolo tesoro mio, auguri da me, da papà e da Chiara!!! E dopo la torta spaziale davvero non so più cosa aspettarmi...speriamo bene per il prossimo anno!


Ah...dimenticavo, questa è la prima volta che uso come base la chiffon cake. Farcitura con chantilly e fragoline (come richiesto dal festeggiato!) e per ora posso solo dire che è stato un po' più difficile la stuccatura perchè, a differenza della molly cake, è più morbida. Per il gusto? Aspetto stasera per assaggiare e valutare.

sabato 30 aprile 2016

Chiffon cake al limone....decorata!!!

Quando mi chiedono una torta semplice, senza crema e panna, penso subito alla mia torta preferita...ovviamente la chiffon cake!!!
Questa è per l'anniversario di matrimonio dei genitori di Gigi che oggi festeggiano 43 anni!!!


La ricetta della Chiffon la trovate sul mio blog, a questo link...ormai non so più quante volte l'ho preparata ma, della pasticceria americana, è sicuramente la torta che preferisco.




Per accentuare il gusto di limone che ho grattugiato nell'impasto (si vede anche nella foto!!!), al posto della solita spolverata di zucchero a velo, ho preparato una ghiaccia usando zucchero a velo e succo di limone.




giovedì 4 febbraio 2016

Chiffon cake...perfetta!!!

E'vero, questa torta l'ho preparata almeno un centinaio di volte e molti sono i post sul mio blog al riguardo. E allora perché di nuovo??? I motivi sono vari...
Prima di tutto perché proprio averla fatta tante volte mi ha permesso di capire vari trucchetti per far sì che la ricetta sia infallibile ed ho pensato di metterli in questo post.
Poi perché è un po' la torta dei miei bimbi, loro la chiamano Vulcano di Zucchero!!! Praticamente ogni volta che chiedo quale dolce devo preparare magari per una festa a scuola o per la merendina con gli amichetti non ci sono dubbi, la risposta è sempre la stessa: Vulcano di Zucchero!!!
L'ultimo motivo per cui ho deciso di pubblicare un altro post con questo dolce è perché da questa settimana il mio blog ha anche una pagina facebook: Zuccherofondente ed è il mio piccolo ringraziamento per tutti quelli che hanno lasciato un "Mi piace".
Ma veniamo alla ricetta....e, prima di tutto, alla foto...


INGREDIENTI

6 uova extra-large (o 7 normali)
300 g di farina 00
300 g di zucchero semolato
8 g di cremor tartaro
16 g di lievito per dolci
un pizzico di sale
125 g di olio di mais
160 g di acqua
la buccia grattugiata fine di due limoni

PROCEDIMENTO

Inserire in planetaria gli albumi e iniziare a montare con la frusta, appena iniziano a fare la schiuma versare 100 g di zucchero mescolato con il cremor tartaro e continuare a montare alla massima velocità finché saranno ben fermi. Mettere da parte e procedere con i tuorli.
Inserire i tuorli in planetaria con i restanti 200 g di zucchero e montarli finché diventano chiari e spumosi. Aggiungere di seguito il sale, la buccia di limone, l'olio e l'acqua, sempre con la frusta in movimento ma riducendo la velocità ad ogni aggiunta.
A questo punto incorporare la farina e il lievito precedentemente setacciati al composto di tuorli, infine incorporare gli albumi in 3 dosi mescolando delicatamente dal basso verso l'alto per non far smontare il composto.
Versare nell'apposito stampo di alluminio (vedi dopo) e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 55 minuti. Controllare che il dolce sia pronto facendo la prova con uno spiedino di legno.
Estrarre dal forno e mettere a raffreddare capovolto.
Quando è completamente freddo staccare dai bordi aiutandosi con un coltellino e  sformare.


E fin qui la ricetta....ecco invece i trucchetti di cui parlavo prima:

Per le uova io uso sempre le extra-large ed in più aggiungo 2-3 albumi che magari mi sono avanzati da qualche preparazione precedente.

E' indispensabile montare gli albumi con il cremor tartaro che serve per stabilizzare la massa, si trova facilmente in farmacia o erboristeria.

Bisogna utilizzare l'apposito stampo in alluminio, che si può acquistare nei negozi specializzati oppure on line, perchè è dotato di 3 piedini che permettono di capovolgere il dolce e tenerlo staccato dal piano mentre si raffredda, come si vede dalla foto...


Come ultimo consiglio è fondamentale che lo stampo sia ben pulito e senza alcuna traccia di grasso, altrimenti quando si capovolge il dolce scivola giù...questo non compromette il risultato dal punto di vista del gusto (mi è capitato varie volte!!!) ma la chiffon cake si ammassa e non risulta più bella alta come dovrebbe. Allora per stare sicura, oltre a lavare il recipiente con acqua bollente, ho versato del succo di limone (ma va bene anche un pochino di aceto) e poi ho asciugato perfettamente con carta assorbente.

Ah....mi raccomando, lo stampo non va né imburrato e né infarinato...altrimenti è tutto inutile!!!


E penso che con questo ho spiegato tutto quello che con l'esperienza ho imparato per fare questo dolce. Ovviamente ci sono tante varianti, a volte ad esempio sostituisco il limone con l'arancia oppure metto semplicemente della vaniglia naturale. Oppure lo preparo al cacao sostituendo 50 g di farina con altrettanto cacao amaro.

lunedì 1 giugno 2015

Mini chiffon cake con ganache al cioccolato bianco e gelatina di lamponi

Questa settimana Chiara ha invitato a casa delle amichette e come dolce cosa mi ha chiesto di preparare? Ovviamene Chiffon cake!!!! Questa volta l'abbiamo fatta al cacao ed è piaciuta tantissimo.
Con quello che era rimasta ho pensato di preparare un dessert, così con un coppapasta ho tagliato dei dischetti da usare come base, ho messo uno strato di ganache al cioccolato bianco e una gelatina di lamponi.

INGREDIENTI

Per la base di Chiffon Cake al cacao

6 uova extra-large (o 7 normali)
250g di farina
50g di cacao 
una bustina di  lievito per dolci 
8g di cremore tartaro 
300g di zucchero
1 pizzico di sale 
125g di olio di mais 
160g di acqua 
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Per la ganache al cioccolato bianco

150g di panna fresca
300g di cioccolato bianco

Per la gelatina di lamponi

100g di lamponi freschi
70g di zucchero a velo
1 cucchiaio di succo di limone filtrato
1 cucchiaino di agar agar



PROCEDIMENTO
Prima di tutto preparare la Chiffon Cake al cacao. Riunire nella ciotola dell'impastatrice gli albumi, il cremore tartaro e 100g di zucchero, azionare la macchina dotata di gancio a frusta e lasciate lavorare a velocità sostenuta fino a che gli albumi non siano ben montati.
Mettere da parte il composto ottenuto e procedere con i tuorli.
Riunire nella ciotola dell'impastatrice i tuorli e i 200 g di zucchero rimasti, quindi montarli con il gancio a frusta fino a che diventino chiari e spumosi. Unire l'olio al composto con la macchina in funzione al minimo della velocità. Aggiungere il sale, l'estratto di vaniglia ed infine l'acqua azionando la macchina dopo ogni aggiunta per incorporare bene gli ingredienti.
Setacciare la farina insieme al cacao e al lievito ed incorporarla alla montata di tuorli mescolando il tutto con un cucchiaio di legno e con un movimento dal basso verso l'alto. A questo punto aggiungere gli albumi precedentemente montati in 3 volte, sempre mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.
Versare il composto nello stampo da chiffon cake  fino a riempirlo a 3/4 della sua capienza. Infornare a 180°C per circa 55 minuti.
Una volta cotta, sfornare la chiffon cake  e farla raffreddare a testa in giù appoggiando lo stampo sui piedini di cui è dotato.
Quando la chiffon cake sarà completamente fredda, passare un coltellino sui bordi e ribaltarla su di un piatto da portata.
Preparare la ganache portando ad ebollizione la panna. Togliere dal fuoco e aggiungere il cioccolato tagliato a pezzettini. Mescolare fino al completo scioglimento e lasciar raffreddare il composto.
Intanto preparare la gelatina frullando i lamponi con lo zucchero a velo e il succo di limone. Cuocere a 90°C per 6-7 minuti (io l'ho fatto con il Bimby), aggiungere l'agar agar e mescolare bene finchè si scioglie completamente.
A questo punto comporre il dolce mettendo in un coppapasta un dischetto di chiffon cake, riempire con la ganache e poi con la gelatina. Mettere in frigo per 3-4 ore o comunque fino a quando la gelatina si addensa.
Sformare le mini cake e guarnire con granella di pistacchi per dare una nota croccante e un tocco di colore.



Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Cioccolato e...frutti rossi" ospitata questo mese dal blog Il pan di zenzero
raccolta cioccolato e...

venerdì 28 marzo 2014

Chiffon Cake...paradisiaca!!!

Di nuovo questa torta, lo so è un tormento ma è davvero troppo buona. I miei bimbi l'adorano, tutti la chiedono e io potrei mangiarla davvero tutti i giorni!!!
La ricetta è sempre la stessa, oramai collaudata, l'ho presa da Cookaround e la trovate in questo post. Questa volta però ho fatto una variazione golosa.


L'ho tagliata in 3 strati e farcita con una crema al latte.

INGREDIENTI CREMA AL LATTE

200 g di panna fresca zuccherata
2 cucchiai di miele
50 g di latte condensato

PROCEDIMENTO

Montare la panna, aggiungere prima il miele piano piano e poi il latte condensato. Mescolare fino ad ottenere una crema omogenea. 

Per comporre la torta ho messo il primo strato in un piatto da portata, con l'aiuto della sac a poche ho farcito con uno strato di crema al latte, poi ho messo un altro strato di torta, uno di crema e infine ho chiuso con l'ultimo strato di torta. Un'abbondante spolverata di zucchero  a velo vanigliato e poi in frigo per qualche ora in modo che la crema diventi fredda creando un bel contrasto con la torta soffice e delicata.


 Così sembra davvero una torta paradiso!!!!

“Con questa ricetta partecipo al contest di Una Fetta Di Paradiso “Keep calm and present your paradise”

 SE DESIDERATE PARTECIPARE AL MIO ULTIMO CONTEST, CLICCATE SULL'IMMAGINE SOTTOSTANTE
“Con questa ricetta partecipo al contest di Una Fetta Di Paradiso “Keep calm and present your paradise”.
- See more at: http://www.leleccorniedimaria.blogspot.it/2013/04/crostata-di-frutta.html#sthash.zP2TRuPc.dpuf
“Con questa ricetta partecipo al contest di Una Fetta Di Paradiso “Keep calm and present your paradise”.

- See more at: http://www.leleccorniedimaria.blogspot.it/2013/04/crostata-di-frutta.html#sthash.zP2TRuPc.dpuf
“Con questa ricetta partecipo al contest di Una Fetta Di Paradiso “Keep calm and present your paradise”.

- See more at: http://www.leleccorniedimaria.blogspot.it/2013/04/crostata-di-frutta.html#sthash.zP2TRuPc.dpuf

sabato 22 marzo 2014

Nuvolette di cassata

La Chiffon Cake è una delle mie torte preferite perchè la sua consistenza è così soffice e delicata da sembrare una nuvola. L'ho preparata diverse volte sia semplice (vedi qui) oppure al cacao (vedi qui) ed ogni volta mi sembra sempre più buona!!!
Allora questa volta ho pensato di partire dalla ricetta base e rielaborarla per ottenere dei bellissimi dolcetti finger food e ecco l'idea: dei piccoli dischetti di Chiffon Cake alternati ad una deliziosa crema di ricotta, zucchero, scaglie di cioccolato fondente e scorza di arancia candita che ricordano l'altro mio dolce preferito, ovvero la cassata.


Per la base ho usato la ricetta di Cookaround che riporto di seguito:

INGREDIENTI

5 tuorli + 5 albumi 
300 g di farina 
13 g di lievito per dolci  (io ne ho usati 16, ovvero l'intera bustina)
8 g di cremore tartaro 
300 g di zucchero,
1 pizzico di sale 
125 g di olio di mais 
160 g di acqua 
1 bustina di vanillina 
scorza di 2 limoni grattugiata

PROCEDIMENTO

Riunite nella ciotola dell'impastatrice gli albumi, il cremore tartaro e 100g di zucchero, azionate la macchina dotata di gancio a frusta e lasciate lavorare a velocità sostenuta fino a che gli albumi non siano ben montati.
Mettete da parte il composto ottenuto e procedete con i tuorli.
Riunite nella ciotola dell'impastatrice i tuorli e i 200 g di zucchero rimasti, quindi montateli con il gancio a frusta fino a che diventino chiare e spumose. Unite l'olio al composto con la macchina in funzione al minimo della velocità.Unite il sale, la scorza di due limoni grattugiati ed infine l'acqua azionando la macchina dopo ogni aggiunta per incorporare bene gli ingredienti.
Setacciate la farina insieme al lievito ed alla vanillina e incorporatela alla montata di tuorli mescolando il tutto con un cucchiaio di legno e con un movimento dal basso verso l'alto.
Versate il composto nello stampo da chiffon cake (io ho uno stampo in alluminio ma senza i piedini!) fino a riempirlo a 3/4 della sua capienza.Infornate a 180°C per circa 55 minuti.
Una volta cotta, sfornate la chiffon cake  e fatela raffreddare a testa in giù appoggiando lo stampo sui piedini di cui è dotato (oppure su dei sostegni alternativi...io uso 3 tazzine).
Quando la chiffon cake sarà completamente fredda, passate un coltellino sui bordi e ribaltatela su di un piatto da portata.




Una volta pronta la base della Chiffon Cake, l'ho affettata orizzontalmente ricavando delle fette di circa 1.5 cm di spessore e con un coppapasta circolare ho ricavato tanti dischetti.
A questo punto ho preparato la crema di ricotta:

INGREDIENTI 

250 g di ricotta (io uso la Fuscella Nobile, presidio Slow Food)
150 g di zucchero (ma se volete anche di più a seconda dei gusti)
100 g di cioccolato fondente tagliato in scaglie
50 g di scorza di arancia candita
1 cucchiaio di liquore (io ho usato il maraschino)

PROCEDIMENTO

Setacciare la ricotta, aggiungere lo zucchero e mescolare fino ad ottenre una crema morbida aiutandosi anche con il liquore. Alla fine incorporare il cioccolato e la scorza di arancia.


Infine ho composto il dolce alternando 3 fettine di chiffon cake con 2 strati di crema alla ricotta (messa con la sac a poche). Infine un'abbondante spolverata di zucchero a velo e le nuvolette di cassata sono pronte!!!


Conservate in frigo, il giorno dopo sono ancora più buone perchè la base resta soffice e la crema fredda è davvero deliziosa.

Con questa ricetta partecipo al contest In un sol boccone dei blog La bottega delle dolci tradizioni
Miel & ricotta in collaborazione con Peroni

News

Cake pops....al contrario!!!